Nel secondo Dopoguerra molti italiani si trasferirono all’estero. Annibale Del Mare, già collaboratore in attività giornalistiche con gli Alleati, fondò il giornale Cronache d’Italia, dedicato ai connazionali sparsi nel mondo: l’iniziativa avviò una fittissima corrispondenza epistolare con gli italiani all’estero. Un incontro ripercorre questi aspetti attraverso i documenti del fondo Del Mare conservato presso l’Archivio di Stato.