Agostino Ferrari, artista milanese fra i fondatori del gruppo del Cenobio e autorevole esponente delle neo-avanguardie del periodo post-informale, compirà ottant’anni in novembre. La mostra, a cura di Martina Corgnati, è l’occasione per festeggiare questo anniversario, in concomitanza con la pubblicazione del catalogo generale dell’opera pittorica.
Sono presentati otto grandi quadri, espressione dei principali cicli di lavoro dagli anni ‘80 a oggi. Nella sala dell’archivio in mostra la parte precedente della ricerca, raccontata attraverso piccoli lavori su carta, progetti, disegni, documenti e schizzi.