Carla Cerati, figura di spicco nel panorama della fotografia italiana e internazionale, comincia a fotografare nel 1960 impegnandosi su temi di rilevanza sociale e culturale che, nell’arco di tre decenni, danno vita a libri e mostre. La mostra presenta fotografie tratte dal libro “Morire di classe”, celebre lavoro sugli ospedali psichiatrici pubblicato da Einaudi nel ‘69, cui lavora insieme a Gianni Berengo Gardin. I materiali provengono dall’archivio fotografico di Carla Cerati, in deposito presso il Civico Archivio Fotografico di Milano.
L’evento si svolgerà nella Sala Bertarelli – Archivio Fotografico.
Il 22 novembre avrà luogo il convegno di apertura.