Il confronto, anche dialettico, tra artisti incisori contemporanei e le opere di Francesco Messina, Marino Marini, Floriano Bodini e Kengiro Azuma, crea un ideale percorso che unisce allievi e maestri, artisti ormai storicizzati e nuovi protagonisti.

L’evento si svolgerà nella Sala Colonne.