La mostra presenta le serie artistiche Water is Us, Il corpo matematico, Miti d’oggi, realizzate da Marcello Mazzella utilizzando tecniche espressive diverse e nuove tecnologie, in un intreccio che affascina attraverso l’eccedenza e pluristratificazione di significati possibili. In Water is Us, l’artista si avventura nello straordinario mondo popolato da infinite creature dalle più sorprendenti e affascinanti forme, tra cui spiccano le diatomee, in grado di dar vita a una nuova grammatica, di cui dà la rappresentazione o il ridisegno in specchianti lastre colorate e lucenti di plexiglas. La serie di opere Il corpo matematico, stampe digitali su supporto in bilaminato, si origina dalle fascinazioni dei frattali e dei logaritmi declinate con la mitologia, cosicché l’astrazione apre al simbolico. Infine, nella serie di opere Miti d’oggi, con figure e simboli tratti dalla mitologia, l’astrazione si trasla ulteriormente nel simbolico acquisendo i caratteri di una narrazione di un grande affresco popolato da forme geometriche e matematiche e resti di un mondo sopravvissuto a se stesso.