Le città sono noi e noi siamo le nostre città. Per questo le mappe, le immagini delle città e gli oggetti, che le configurano, narrano per simboli ed enigmi ciò che siamo e ad esso ci rimandano. Evocano la totalità dei luoghi reali o solo immaginati, i paesaggi dell’interiorità e dell’anima e fanno riaffiorare i legami esistenziali affettivi e le relazioni con coloro che li hanno abitati.