Ambientato nell’Italia di un ‘900 un po’ surreale e ispirato dal mito Faustiano, Il diavolo e la vedova di Egidio Bertazzoni con Paolo Bessegato e Elena Sardi e regia di Anna Bonel è un esilarante grottesco, in cui il Signore delle Tenebre deve venire a patti con una “realtà diabolica” – la vedova – che lo sovrasta. Giunto al capezzale del defunto per prelevarne l’anima, il diavolo deve fare i conti con la caparbia volontà della donna che lo irretisce e lo trascina con sé nel gorgo della perdizione.