Un’ambientazione avviata dallo scultore Arnaldo Pomodoro nel 1995 per una mostra alla galleria Giò Marconi e collocato in maniera definitiva negli spazi ipogei dell’edificio ex Riva-Calzoni di via Solari 35, già sede del Museo della Fondazione Arnaldo Pomodoro nel 2011. Un invito al visitatore a intraprendere un viaggio nei meandri del tempo e dello spazio, alla scoperta del motore oscuro di ogni esperienza umana.