Conferenza e performance sulla nuova concezione del corpo in movimento. All’inizio del ‘900 Isadora Duncan cambia lo statuto della danza classica occidentale. Altre pioniere, lodate da Marinetti, ispirano le danzatrici italiane nell’innovazione del repertorio coreografico futurista. Dall’Oriente, il mistico greco-armeno Gurdjieff, crea un metodo che arriva in Italia nel 2° Dopoguerra.