La Libreria delle Donne di Milano ricorda Lina Merlin – prima senatrice della Repubblica e autrice della legge n.75 del 1958 in cui si abolivano le cosiddette ‘case chiuse’ – con una pièce scritta e diretta da Ombretta De Biase.
In un susseguirsi di narrazione e flashback si ripercorrono gli anni della sua giovinezza a Milano, durante i quali aderisce al Partito Socialista e inizia la sua irriducibile lotta contro il Fascismo e gli anni della maturità a Roma, in cui continuò le sue ‘guerre’, spesso contro la sua stessa parte politica, per far approvare altre importanti leggi in difesa della libertà e della dignità delle donne e dei lavoratori.