A cinquant’anni dal divampare della contestazione studentesca, la Biblioteca Sormani propone una mostra che ripercorre nelle raccolte documentarie le tracce di quel vento di cambiamento nell’industria culturale: periodici, editoria alternativa, dischi in vinile, spartiti e testimonianze della controcultura.